Sabato 5 Maggio 2018

Igor Volley Trecate – Futura Volley Giovani 3-2

Chiusura di campionato dolceamara per la Futura Volley Giovani: la trasferta a Trecate vede il team di coach Lucchini sconfitto per 3-2, in un match segnato dal dominio sottorete della squadra di casa. E’ a muro, infatti, che la Igor sale di intensità dal secondo set in avanti e chiude la porta alle biancorosse per ben 18 volte (con le centrali Parini e Piacentini sugli scudi); il resto lo ha fatto la maggiore freschezza delle avversarie e una maggiore determinazione nel set decisivo, cosa non così scontata dopo la quarta frazione dominata dalla Futura.

Il punto conquistato dalle Cocche, però, ha comunque una certa valenza statistica: oltre ad aver definitivamente settato il nuovo record di punti all-time per il Girone A della Serie B2, la Futura rimane l’unica squadra nelle quattro serie nazionali ad aver conquistato punti in tutti i match disputati. Oltre ai record di squadra, è giusto sottolineare il raggiungimento dei 500 punti stagionali di Melissa Rrena (anche oggi top scorer), autrice, insieme alle compagne, di una stagione stratosferica. Sarebbe stata preferibile una vittoria, è ovvio, ma le biancorosse possono essere più che soddisfatte del cammino stagionale!

PRIMO SET: Lucchini conferma il canoninco starting six che prevede Francesconi opposta a Cialfi, Rrena e Re Dionigi in banda, Rigon e Moraghi al centro e Danielli libero; Trecate risponde schierando Bonelli-Bianchini, Galbero-Populini, Parini-Piacentini e Formaggio libero. Rrena apre il match con una doppietta da posto 4, anche Cialfi arriva a due punti personali grazie a un ace (1-5); Trecate, sfruttando l’ottima fase al servizio di Bonelli, rimonta in fretta e piazza un parziale di 6-0 che ribalta il risultato e convince il coach ospite a fermare il gioco (7-5). Populini incrementa il divario (9-5), finalmente la Futura chiude il pessimo parziale con Rigon (9-8); la risposta del muro novarese su Francesconi è out e le biancorosse ritrovano il pareggio (10-10). La fase punto a punto prosegue fino alla battaglia sottorete vinta da Moraghi (12-14); le ospiti allungano nuovamente con Rigon (13-16). La Igor forza troppo nel tentativo di recuperare e commette troppe imprecisioni (14-18), la Futura passa da posto 2 con Rrena e Francesconi (16-20). Moraghi passa per concludere un’azione confusa (18-23) e spiana la via per la chiusura della frazione, nonostante la furiosa rimonta finale delle padrone di casa (23-24): è Rrena a piazzare l’attacco del 23-25.

SECONDO SET: l’ace di Re Dionigi inaugura il periodo, seguito da un muro di Cialfi (1-2); Francesconi chiude un’azione lunghissima e mantiene le biancorosse avanti (3-4). E’ la stessa Francesconi a realizzare il lob del 4-6, Rrena sfonda da seconda linea e consente alla Futura di allungare (5-9); la Igor rientra nel match sull’errore in fast di Moraghi (7-9) e trova pareggio e vantaggio su altri due errori biancorossi, entrambi a firma Francesconi (11-10). Populini salta più in alto di tutte e piazza il 13-10, quindi Trecate sfrutta a proprio vantaggio le difficoltà momentanee di Rrena in posto 4 (15-10); Cialfi e Rigon non si intendono, e il primo tempo della centrale finisce out (18-13). Francesconi scaraventa a terra il lungolinea che vale il 20-15, aprendo un parziale portato avanti dall’ace di Rigon del 20-17; Trecate però non si fa spaventare e mantiene un netto, nonché meritato, vantaggio (23-19). Il mani-out di Populini riporta il computo set in parità (25-21).

TERZO SET: La frazione non trova subito un padrone: Rrena disorienta la difesa avversaria colpendo da seconda linea, è quindi la Futura a trovare il primo vantaggio su un errore offensivo delle padrone di casa (3-5). Due muri Igor riportano il set in bilico (5-6), quindi è proprio Trecate a proseguire nel trend positivo e a superare grazie a Populini (7-6); Moraghi (fast e ace) ribalta immediatamente (7-8). L’inerzia cambia nuovamente quando la Igor alza il livello del muro e chiude la via a Rrena e Rigon (11-8), è proprio Rrena però ad accorciare le distanze in pallonetto (12-11); Francesconi trova il pareggio al punto 12 e mantiene le biancorosse a galla, ma è ancora Trecate a portarsi avanti (15-13). Le padrone di casa stoppano nuovamente Rrena (18-15), la quale però risponde due volte per le rime (17-18); Francesconi non passa e regala il 20-17 alle avversarie. La Futura fatica a concludere, Rigon trova però il primo tempo della speranza (19-21); nulla che riesca ad intimorire Trecate, che trova le mani di Re Dionigi per il 24-22 e la chiusura a muro immediata (25-22).

QUARTO SET: il murone di Francesconi lancia le biancorosse immediatamente al comando (0-2), Rigon realizza con lo stesso fondamentale e costringe Alberti alla sosta (0-4); Galbero trova un lungolinea stellare da posto 4 e riporta la Igor in corsa (2-4). Il fallo in palleggio di Trecate ferma il recupero delle padrone di casa (4-7); Moraghi sale in cattedra e mette a terra tre fast devastanti, che scavano un solco nel punteggio (6-11). Due errori offensivi in serie costringono Trecate a subire ulteriormente (6-13); Rigon trova il muro vincente al centro che vale l’8-15, preludio all’ace di Moraghi su cui la linea di ricezione Igor resta immobile (8-16). Le novaresi si spengono e le biancorosse sono abili a ristabilire sul campo i rapporti di forza pronosticabili alla vigilia: Rrena sfonda la linea nemica (9-19), Francesconi supera il muro e mantiene il vantaggio inalterato (11-21). Il bel lungolinea di Re Dionigi (12-23) chiude formalmente la frazione, che trova la sua effettiva conclusione sull’errore al servizio di Gulli (13-25).

QUINTO SET: Trecate approccia bene il tie-break e si porta sul 2-0 con Parini; Francesconi trova il primo punto per le biancorosse sull’1-3, le Futura però fatica a contenere l’esuberanza di Galbero che piazza il 6-2 e fa intravedere la vittoria alle padrone di casa. Il muro subito da Rrena vale l’8-3 del cambio campo; Populini passa e maniene il +5 per la Igor (9-4). Le ospiti si aggrappano a Rrena, che prima accorcia (9-6) ma che poi si vede respingere un’altra conclusione (11-6). Il muro di Trecate domina e indirizza il risultato della contesa (14-8); nonostante un’azione rocambolesca con una Francesconi stellare chiusa a favore delle biancorosse, è la Igor a vincere grazie al diagonale di Galbero (15-10).

TABELLINO:
Igor Volley Trecate – Futura Volley Giovani  3-2 (23-25, 25-21, 25-22, 13-25, 15-10)

Igor Volley Trecate: Basilicata (L), Corti, Populini 21, Gulli, Brumat 4, Bonelli 7, Parini 12, Cometti ne, Piacentini 13, Bianchini 5, Formaggio (L), Galbero 12, Petruzzelli. All. Alberti. Battuta: errate 9, ace 4. Ricezione: 68% positiva, 38% perfetta, errori 4. Attacco: 34% positività, errori 15, murati 8. Muri: 18.

Futura Volley Giovani: Bellanca ne, Rigon 11, Danielli (L), Cialfi 3, Varone, Moraghi 13, Francesconi 17, Ranghetti ne, Re Dionigi 10, Raimondi ne, Rrena 22. All. Lucchini. Battuta: errate 11, ace 4. Ricezione: 62% positiva, 32% perfetta, errori 4. Attacco: 37% positività, errori 13, murati 18. Muri: 8.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto di Giovanni Pini)